mentre gioca a Pokemon Go la sorprende a letto con l’amico

no, vabbeh, vi ho fatto uno scherzo, stando alle boiate che scrivono i giornaletti di gossip vi piacciono tanto certe notizie di corna e botte per corna. ma insomma questo gioco è carinissimo, altroché sesso. non l’ho scaricato né lo farò mai, mi sembra di avere già molte perdite di tempo, ma lo dico subito per fugare ogni dubbio, in modo che chi commenta non debba ravvisare in me alcuna frustrazione e quindi rispondermi con trattati di psicanalisi sul sesso compulsivo: trovo bellissima questa follia collettiva dei Pokemong Go, mi piace, è fantastico che si scenda in strada e si giochi assieme. si potrebbe perfino trovare fidanzato tra una battuta di caccia e l’altra, mentre uno allena il Pokemon e l’altro cerca distributori di sostanze dopanti.

non scherzo, giuro. l’Ego dei social dimenticato per un po’ in nome della gara estiva, i selfie con boccuccia sostituiti dai punti ottenuti, il bisogno di apparire intelligenti a ogni costo, soppiantato dalla concreta abilità di catturare i mostrini giapponesi tra i topi di fogna che giocano nelle fontane e carte di gelato abbandonate dai turisti. sicuramente questa gara puerile, ma più genuina che stare davanti al monitor in cerca di follower o sesso gratis, distrarrà per un po’ la Massa dal sogno di scrivere bestseller e diventare popolari.

ma la notizia del gruppo di giocatori che ha sventato un furto d’auto, mi fa però pensare alla sindaca Appendino e all’orrenda idea di fottere il circuito dello spaccio di droga a Torino facendo far fare da delatori i cittadini. e allora è in me subito Apocalisse, subito Blade Runner, è immediatamente tirannia: orde di spie per le strade, innocenti gruppi di ragazzini o di impiegati del catasto in ferie a caccia di possibili terroristi da denunciare in base a semplici sospetti, a cose viste, a conversazioni che si è creduto di ascoltare mentre si portava Pikachu dal dentista in attesa del prossimo combattimento.

attenzione. con la scusa del terrorismo ci toglieranno quel poco di libertà che ancora abbiamo.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...