non sarai tu a rendermi felice

spiace vedervi sempre così disperate e piagnucolose alla ricerca dell’amore. come la mia amica Anna, che dopo vent’anni di matrimonio in linea di massima ben riuscito, ha pensato che veramente l’altra metà della mela potesse nascondersi tra i pixel, e precisamente in forma di  “@homosapiens_83”, cuoco napoletano trapiantato a Bordighera, che se l’è scopata un paio di volte tra i fornelli durando anche poco, e poi le ha dato il benservito, presentando al mondo intero, cioè Facebook, la sua fidanzata, una ragazzona piena da salute e incinta di lui di almeno sette mesi.

digitate ogni giorno consigli sulla vita (altrui), ma non ci pensate mai che in amore vince sempre chi fugge, ed è una legge provata, soprattutto quando il cacciatore è così prevedibile e legge, quando legge, soltanto romanzetti di genere. come voi, che leggete, quando leggete, soltanto storie di anonime scrittrici americane dai nomi così finti da sembrare di cioccolata. che copiaincollate frasi da “aforismi e pensieri”, e che cambiate la foto del profilo secondo le preferenze del pubblico: piedi, nuca e tette di qualcun’altra.

la mia amica Samanta non sapeva ci fosse un “dentro” dentro cui guardare, da illuminare, da osservare con costanza nonostante contenesse per lo più paure, tutte quelle che stando su un social network si dimenticano facilmente, come quella di essere definitivamente soli, o senza lavoro, o asserviti a uno Stato che di fatto non ha a cuore l’interesse dei suoi cittadini. Sam è ancora lì che dalla sua pagina, se la prende col mondo intero per fallimenti che son soltanto suoi.

non sarai tu a rendermi felice. sei così preso da te da non vedere nemmeno un metro più in là.

Preferisco la fragilità di chi non trova risposte piuttosto che la tracotanza di chi se le sente tutte in tasca. Parteggio per l’infelice. Un disperato avrà sempre un po’ di poesia nascosta da qualche parte, avrà sempre musica di cui nutrirsi, magari un paio di accordi in minore così sentiti e veri che te ne bastano soltanto due per capire che la vita è un attimo” (da “Il Pusher” 80144 Edizioni)

Annunci

2 pensieri su “non sarai tu a rendermi felice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...