parlare di sesso fa bene alla coppia

ecco perché non scriverò mai sulle riviste che pagano, perché devi avere la fantasia di una sasso e l’esperienza di una collegiale per mettere giù banalità di questo tenore. a parte che i settimanali farebbero meglio a riciclarli gli articoli, anziché chiamare una firma dell’editoria fuffa e pagarla pure.

alla coppia attiva, perché ce n’è tante che del sesso importa poco almeno stando alle ultime ricerche, alla coppia che freme a ogni sms, non fa bene parlare di sesso ma fa bene farlo. una volta ben collaudati, farlo con partner diversi… scusate…

… scusatemi no, veramente, sto digitando cose di cui non me ne frega niente, giacché ho bruciore di stomaco da ieri, dopo aver trascorso una buona ora a parlare con un’amica scrittrice della misoginia editoriale, del fatto che  in Italia se scrivi una minchioneria qualunque e hai la barba ti pubblica la major, ma se sei femmina non basta tu scriva come Mansfield, ma che abbia grossi appoggi o grossi soldi o grosse tette (quelle vanno messe  in copertina e su IG).

qualcuno potrebbe obiettare che stiamo vincendo premi a tutto spiano. e se io replicassi che questo a casa mia si chiama PinkWashing, ossia un contentino politico alla categoria, qualcuna potrebbe accusare me di essere invidiosa e misogina.  che io pensi non ci sia differenza tra i nostri tecnici dell’editoria e il sovranismo dell’oligarca russo, non avrà alcun peso sul destino della letteratura.

anzi, è il fatto che io sia dotata di pensiero che non avrà alcun peso.

qui Pioggia Dorata

qui Conversazioni Sentimentali in Metropolitana