pubblicità

succede così. vado alla ricerca di un hotel o di un ristorante e nei giorni successivi i “Booking”, i “Tripadvisor” e i “Trivago” mi perseguitano con le loro offerte. sono cookie, no? quelli che se casualmente fai una ricerca come “ricetta pollo e ananas”, poi ti ossessionano con offerte di prodotti dietetici, o se digiti “epicondilite” ti mostrano piedi valghi e mani artritiche per settimane.

però è strano che pur digitando “sodomia”, o “pissing”, o “sesso estremo” nulla invece si muova. non compare alcun maschione con indicate misure e prezzi o offerte speciali last minute, come mi capita da due giorni con gli hotel di Cortina.
però sarebbe bello, no? vedere sulla barra laterale offerte del tipo: biondo, laureato, master in economia, lingue parlate italiano, inglese e francese, educazione alto borghese e predilezione per lo spanking attivo e passivo offresi per ferie di ferragosto con il 70% di sconto. compralo ora! prenotalo, avrai così un cunilingus in omaggio. O anche: bruno, cinquantenne brizzolato, ex militare con tendenze sadiche offresi per serata di capodanno a prezzo conveniente. provalo ora!, in omaggio un paio di manette. soddisfatta o rimborsata.