obesi

mangiate male e siete un brutto spettacolo.
dopo i trent’anni, una volta accasati, mettete su stress e pancia.
poi ci si lamenta della spesa sanitaria. basta guardarvi in costume da bagno, al lago, e capire che bevendo birra alle 09:00 del mattino sarete ridotti all’ictus prima dei cinquant’anni. ed è del tutto inutile che facciate scongiuri. sarà colpa dell’IVA troppo alta anche stavolta?, o della pigrizia?

ma io vado più in là. rimuovo, dimentico. il mio senso estetico non può resistere. e dopo essere inorridita per mezzo chilometro alla vista dell’adipe italica, mi sposto allo sporting club, dove canoisti troppo giovani per il mio cuore ma non per i miei occhi, si preparano a entrare in acqua facendo esercizi di riscaldamento. E niente boxer, per carità!, soltanto costumi ridotti. però non si fa così… dio che spettacolo!, dovreste per lo meno avvisare con un cartello prima della curva: adoni nostrani in mostra.

non mi sento in colpa. osservare e riferire è il mio mestiere. guardare è ciò che faccio da sempre. come descrivere altrimenti i miei personaggi?
vorrei però mettervi sull’avviso, se non continuerete a muovervi, dopo i trent’anni sarete ridotti come quelli laggiù, lo sguardo bovino e la bocca impastata di birra.