C’è modo e modo

Io, per esempio, convivo serenamente anche con le formiche, separando il mio spazio dal loro attirandole altrove con prelibatezze degne delle loro antenne da formiche. Esistono due modi per abbattere il nemico e io scelgo sempre di allearmici, sono troppo esile per il corpo a corpo, troppo impressionabile per mettere in atto una strage di creature indifese. Basta assecondarle, immaginando per un attimo il culo che si fanno in un’esistenza che non ha dato loro nemmeno l’opportunità di poter leggere il buon vecchio Flaubert.