Amazzonia in fiamme

mentre sulle TV italiane e sui social i commentatori (pagati e non) “narrano” la crisi di Governo ferragostana (se non usano il verbo caro agli editori gli prende una sincope), il polmone del mondo, l’Amazzonia, va in fiamme. poche settimane fa il presidente del Brasile, Bolsonaro, del tutto estraneo a un idea di società compatibile con l’ecosistema, aveva dichiarato di poter fare della foresta quello che più gli sarebbe parso, poco gl’importava fosse patrimonio dell’umanità.

quindi oggi va a fuoco così come è andata a fuoco una foresta in Antartide, così come si sono irrimediabilmente sciolti i ghiacciai. e si rimpallano le colpe mentre milioni di animali muoiono divorati dalle fiamme.

per i social va in giro il mantra (anche questo è un termine carissimo ai nostri politologi) che se si è parlato tanto dell’incendio a Notre Dame, poco parlare si fa di enorme disastro di oggi in Amazzonia. insomma, come dire che la morte di un novantenne è meno dolorosa di quella di un sessantenne. i soliti idioti. e nessuno propone soluzioni.

cerchiamo, almeno oggi, di mettere l’hashtag giusto.

#Amazzonia

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...