il diritto di avere diritti

non è importante come la pensi: che le nostre città sono fogne, che siamo in troppi, che in estate chi non si lava puzza, che si drogano, che ci rubano il lavoro, la casa, che dobbiamo sapere chi facciamo entrare, che “eh però l’Europa”, che le ONG sono ladre, che il latte in polvere è scaduto, e che “voi di sinistra non avete fatto niente”. vi chiedo soltanto di essere onesti con voi stessi di tanto in tanto, di andare indietro con la memoria e mettere in fila quello che di buono la sinistra ha fatto, nonostante i nepotismi, per la Cultura, per l’Arte, per il welfare.

la storia è fatta anche di fallimenti. soltanto chi non conosce i fatti può pensare che a ogni azione di Governo corrisponda una vittoria. della storia dobbiamo fare tesoro anche di quelli che sono vani tentativi, proposte sbagliate.

i leoni da tastiera allevati dai populsti lebbrosi (citando il Presidente della repubblica francese) a me poco interessano, sta di fatto che il partito di maggioranza della sinistra italiana si è sbriciolato, ma non la sinistra, che non sta sotto nessuna bandiera, che è un modo di pensare e di essere, non un programma o un contratto politico, perché significa solidarietà, uguaglianza, il tentativo di far sì che TUTTI abbiano il “diritto di avere diritti“, come scriveva Hannah Arendt (citata spesso a sproposito), e motto caro a Stefano Rodotà, di cui domani, 23 giugno, sarà il primo anniversario della scomparsa.

lottiamo tutti insieme per questo diritto, contro chi vuole convincerci che ci sia qualcuno più meritevole di altri ad avere il diritto di avere diritti: per etnia, censo, nazionalità.  nascere in un Paese piuttosto che in un altro, è soltanto una questione di fortuna, non di merito.

qui il mio ultimo Romanzo edito Castelvecchi

qui Pioggia Dorata, scandaloso e coraggioso.anche in ebook

 

Annunci

2 pensieri su “il diritto di avere diritti

  1. A ogni frase ho avuto un sussulto. Parole come Costituzione, Diritto, Uguaglianza, Solidarietà, e aggiungerei opportunità, rispetto, onestà, equità. L’elenco sarebbe lungo ma tu lo hai giustamente riassunto in quella parola che loro, loro che non hanno neanche studiato educazione civica alle scuole medie, vorrebbero manipolare e svalorizzare. Io non ho paura di queste persone, ho il terrore. Ci stanno frammentando e, cosa più grave, mettendo una contro l’altra. Ma, mi chiedo, è possibile che il pericolo lo vediamo solo noi? L’unica cosa di intelligente (ahimè) è stata trovare una parola chiave che apre la porta al “popolo” ed è: cambiamento. Bella parola. Una parola che ha fatto presa sul malcontento generale e viene ripetuta come un mantra da chi non pensa o non vuol pensare. Alla domanda, perché? Segue “Per il cambiamento”. Qualcosa di più? Risposta “meglio di quegli altri che non hanno fatto niente”. Ecco l’ignoranza. E io ne sono terrorizzata. Grazie del tuo post e scusa lo sfogo. Scrivo di getto e non rileggo, altrimenti rischio artificio. Ciao, un’amica che ha quelle idee che, attualmente, non sono sotto alcuna bandiera.

    Piace a 1 persona

    • grazie a te del commento, Emma (scusami tu, anzi, se non sono ancora riuscita a venire a trovarti sul tuo blog ma lo farò presto). purtroppo, chi non è di sinistra, e dunque vaga da un partito all’altro alla ricerca di qualcosa che possa migliorare un’esistenza di per sé misera, misera perché basata sulla proprietà, la parola “cambiamento” sembra la più calzante. io, invece, ripristinerei tante cose dal secolo passato: le regole della buona educazione, la saggezza degli anziani, il rispetto e la tolleranza e la compassione. quando urlano “buonisti senza se e se ma”, è proprio questo che dobbiamo ricordare loro, che la gente di sinistra, resta di sinistra nonostante Renzi, perché la sinistra ha un valore fondante, che è appunto l’inclusione dei più deboli e la partecipazione civile.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...