gli 8 punti del controllo mentale.

nessun dubbio massima fede“, questo è uno degli slogan che gli adepti di una Setta a Controllo Mentale ripetono ancora oggi ai propri affiliati, lo stesso che ficcarono a forza nella mia testa durante i due anni in cui restai con loro, il tempo che mi bastò per scoprire la matrice di nazista da cui erano nati e venirne fuori nonostante le minacce: sarei morta, avrei avuto solo disgrazie, sarei diventata un demone. ma avevo 25 anni, facevo teatro, lavoravo all’144 e leggevo il Manifesto. fu grazie all’informazione che scoprii cosa fosse quel gruppo spirituale e quali gli scopi reali che hanno infine realizzato, entrare nei gangli della politica di ogni nazione, assumendo un ruolo di tutto rispetto nella società. perciò non farò il loro nome nemmeno sotto tortura.
non riuscire a vedere gli errori del Guru e proibire a chiunque di mettere in dubbio la fiducia verso il gruppo cui si appartiene, è il primo passo per ridurre al silenzio le coscienze individuali; dubitare di ogni fonte di notizie che non sia la propria, è fascismo. parlare per slogan, negare l’evidenza di certi errori dei membri, usare violenza verbale e fisica contro chiunque faccia domande; investire di responsabilità gente che fino a ieri non aveva la stima neppure della propria madre, è il modo per formare e asservire un pericoloso esercito dei deboli.
gli 8 passi della manipolazione.
1- controllo dell’ambiente: con la scusa di evitare pettegolezzi e inutili chiacchiere, si proibisce ai membri di esprimere dubbi e s’insegna loro a denunciare chiunque lo faccia. ciò implica l’isolamento dei singoli e la dipendenza dalla leadership.
2-  uso degli slogan: l’invenzione di una neolingua implica la cessazione delle critiche, la limitazione di un più ampio pensiero.
3- noi contro di loro: nessuno oltre il Guru ha ragione. chiunque esterno al gruppo ha torto. esiste un solo modo di pensare.
4- confessione: divisi in piccoli gruppi i membri sono spinti a confessare i propri segreti, dall’amore per una pratica sessuale considerata amorale, al tradimento della moglie, all’evasione fiscale. ogni informazione sarà usata contro il membro in caso si ribelli. 
5- manipolazione mistica: siete voi ad avermi scelto, dice il Guru,  voi ad avermi dato fiducia. il manipolato è investito di tutta la responsabilità e delle conseguenze che la scelta avrà sulla propria esistenza.
6- la dottrina è più importante della persona: non si deve credere mai alle proprie percezioni ma soltanto alla visione informata del gruppo.
7- il leader ne sa più di noi: il leader conosce la materia: chiunque nutrirà dei dubbi verso il leader nutrirà dubbi verso la scienza.
8- siamo i prescelti: i membri sono chiamati a una mission, come salvare il mondo, ciò giustificherà qualunque loro azione (anche violenta) verso i membri increduli e i loro parenti.
quando un altissimo responsabile di quel gruppo m’invitò a casa sua per parlare della mia condotta positiva e della mia crescita all’interno della leadership (io faccio tutto per bene anche affiliarmi a una Setta a Controllo Mentale), il tizio cercò di stuprarmi. riuscii a ferirlo con un portaombrelli di ferro e fuggii dalla sua casa sulla Tuscolana. erano le tre del mattino. il giorno dopo denunciai il fatto al mio referente, una donna che non soltanto mi urlò contro che ero una troia e che lo avevo sicuramente provocato, usando le mie stesse confessioni fatte al gruppo, ma mi intimò di non parlarne con nessuno, perché l’errore di uno non può macchiare la purezza di tutti: se sbaglia la persona, la Legge è comunque giusta, se io uccido sono estromesso dal gruppo, ma il gruppo rimarrà pulito, non contaminato dalla mia nefandezza.
qui il mio ultimo romanzo Castelvecchi Editore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...