Masterchef alla triennale: Viva Verdi!

lo so che bisognerebbe scrivere una recensione in finale. ma le finali forse nemmeno esistono, come l’ultima palla che il giocoliere mai riuscirà a prendere.

e poi la puntata di MasterChef di ieri sera è stata veramente golosa, infatti, è da ieri sera che mi domando per chi si scrive, si recita, si compone musica, se quelli che dovrebbero leggere e ascoltare e vedere, non ha occhi né orecchie, e forse neppure olfatto; perché cinque su cinque tra i giovani concorrenti di MasterChef Italia, (a quanto pare pure fierissimi della propria italianità), ignorano l’opera lirica né sanno chi sia Giuseppe Verdi o Bizet. colpa della scuola, dei genitori o di una immensa mancanza di curiosità?

e com’è possibile oggi che la cultura è a portata di clic? mi vergogno per loro che avrebbero bisogno di tornare a studiare anziché pavoneggiarsi in televisione, per come parlano, prima tra tutte la dolce Margherita, la Giulietta Masina dei cuochi, che è inutile pure la si citi, giacché immagino non abbia mai visto un film di Fellini, e capisco quindi perché il livello delle loro pietanze sia così basso, perché anche la cucina vuole cultura. e perché poi, penso tristemente, magari questi son gli stessi che se sui social ti scappa di correggergli lo strafalcione ti insultano e ti danno dell’arrogante. ‘tacci vostra.

e non danno dimostrazione di grande raffinatezza neppure i due giovanissimi critici, invitati alla triennale di Milano per giudicare la prova in esterna, sicuramente ineleganti per la cadenza romanesca ridicola su due professionisti che dovrebbero girare il mondo, tal Lorenzo Sandano (Gambero Rosso, età 25 anni) e Paolo Vizzari (Espresso, età 25 anni), ospiti del tutto trascurabili causa lo scarso appeal che li rende tanto simili a molti giovanotti della loro età, e per l’odioso maschilismo, che fa dire a uno dei due, tra i denti, una frase tanto antipatica quanto fuori luogo sulla bocca di un “giovane”: ossia che “PARADOSSALMENTE” le donne hanno cucinato meglio degli uomini.

ecco, c’è gente che a 25 anni ragiona come mio nonno, e va anche in TV.

qui il mio ultimo libro

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...