un passo dopo l’altro

le dipendenze sono tutte uguali. ti accorgi di avere la scimmia quando è troppo tardi, dopo che hai buttato via anni e buone occasioni. in più fai una resistenza incredibile: no, io, quando mai… che sia masturbazione, alcol, gioco, fumo, Facebook. te ne accorgi perché sei intrattabile con o senza droga, dormi poco, parli esclusivamente di quanto quella cosa sia pazzesca, di quanto sia bello starci, o terrificante. poi smetti di tua volontà e dopo dieci giorni già stai già pensando a quanto sei stato imbecille a passare tante ore nella fossa delle Marianne, nel gorgo di Naruto, nell’abisso di quelli come te.

ora, ed io sono abituata a smettere i miei vizi, per prima cosa leggo i giornali, poi scrivo qui dove riesco ad avere comunque un centinaio di visitatori al giorno, e pochissimi vengono da FB. poi vado a correre e faccio meditazione. talvolta penso che non ce la farò a passare la giornata senza social, che ho davanti a me troppe ore vuote, che mi mancano le amiche e le loro emoticon,  i miei ex fidanzati  che pontificano su come la vita dovrebbe andare, l’esistenza che loro hanno mandato a male e che pensano invece di dominare adesso grazie a un centinaio di like.

mi ritrovo a sera, dopo aver lavorato anche quattro ore al manoscritto senza duemila interruzioni, che mi manca il tempo, che ho fatto la marmellata di arance, messo finalmente a posto i cassetti, spolverato la libreria, ascoltato la radio, definito la mia pochezza e fatto i conti con essa.

però dovrò tornarci. è da lì che arriva buona parte del mio lavoro. nel frattempo vi consiglio uno splendido Film, Mon Roi, raccontato con precisione di dettagli e straordinaria bravura. e finalmente Sky ne trasmette uno decente. ha molto delle mie imminenti pubblicazioni, la crudeltà all’interno dei  rapporti di coppia, talvolta nascosta sotto un’apparente felicità.

roba da far tremare i polsi alle signore del burraco.

qui Pioggia Dorata, il libro che ha scandalizzato soltanto chi non lo ha letto.

Advertisements

3 pensieri su “un passo dopo l’altro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...