e i soldi non bastano mai

e certo, Lapo, se ogni volta che vai a puttane (scusate se le chiamo familiarmente così ma so che loro preferiscono, almeno la mia amica Marité, anche perché non avendo Previdenza sociale, o diritto alla pensione, o il nido per i figli, tutta questa dignità è soltanto a parole), quindi… se ogni vota che vai a puttane devi inscenare un rapimento, cosa avrebbe dovuto fare mia zia Lina quando il marito braccino corto le negava perfino l’extra sul mensile di dicembre?
e, in effetti, ho sempre sospettato che zia Lina alzasse denaro altrimenti, come alla fine conviene sempre, almeno per come la vedo io e per ciò che lei portava in tavola per le feste.

mi ricordi tanto Peter H., caro Lapo, anche fisicamente. un milionario dislessico (lo specifico perché tra i più ricchi citati in quegli anni da Forbes, ma che non aveva mai letto neppure il proprio estratto di nascita) che viveva in affitto in una villa su tre piani ai Parioli, sposato ovviamente a un’altra milionaria, e che andava a spendere molto del mensile che gli passava la famiglia, dell’argent de poche come diceva lui, (perché i ricchi ricchi non gestiscono mai i propri conti), per distruggere un paio di Volvo facendo gare tra i fiordi norvegesi e farsi qualche ragazzone con le tette in Costa Azzurra.
niente di più. con somma invidia del mio ex sovente ammesso al desco.
eravamo in società, e guarda caso i brainstorming più importanti si svolgevano tutti al Negresco, dove io non ero ammessa pur responsabile della comunicazione ancora non stipendiata.

comunque, a spendere 10mila verdoni non ci vuole tanto. ha ragione il mio amico Francesco e ne conviene anche Marité; non siamo sulla Salaria ma a N.Y., per due giorni di fila e rifornimento di cocco.
e hai ragione anche tu, caro Lapo, è complicato arrivare a fine mese. altroché mensa del bambino, altroché farmaci anticancro.
e qualcosa bisogna pur inventarsela.
sei messo peggio della zia Lina, che vendette l’argenteria per aiutare sua figlia a iscriversi all’Università.

a me di aiutare i ricchi a disintossicarsi non me ne frega niente. Lapo non ha bisogno della mia compassione o del mio aiuto, Richard Benson sì, che lancia messaggi disperati da giorni e nessuno spende una parola su di lui.

Advertisements

Un pensiero su “e i soldi non bastano mai

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...