porno a sua insaputa

finalmente la nostra idea di furbetto del cartellino, colui che prende uno stipendio pubblico ma lo arrotonda applicando la propria ingegnosità altrove, è stata noblitata. perché insomma, la figura pingue dell’impiegato di Sanremo in mutande e faccia cisposa, rimarrà per sempre impressa nella memoria dell’umanità, e forse anche sui libri di scuola. l’impiegato in boxer sarà per tutti e per l’eternità lo stereotipo del pubblico impiegato fannullone, quello che dovrebbe essere allo sportello per aiutare te ma lo fa come fosse un favore perché sta facendo la lista della spesa, lui, l’unico che abbia garanzie, quindi il privilegio, di rovinarsi la vita domandando un mutuo per la casa.

comunque il forestale lucano,  (su questo articolo tutti i particolari), ha ora riabilitato tutta la categoria dei pubblici impiegati, pur indagato da giugno per essersi allontanato dalla Basilicata per i 26 giorni di congedo che lo volevano invece accanto a un familiare ammalato. qualcuno, infatti, forse un amico ipodotato, ha trovato in rete le immagini del forestale, pur nell’orgia di video hard, e le ha diffuse tramite Whatsapp.

il ragazzo, e qui il genio italico dà il proprio meglio, ha sporto denuncia per la diffusione del video, dichiarando che sì, quel giorno era effettivamente a Miami, in piscina a fare il bagno, e che c’erano anche due donne bionde che l’hanno evidentemente adescato, e che data la sua scarsa conoscenza dell’inglese, non si è accorto di aver superato il casting per un film hard.
date le modalità di ripresa del video e il coinvolgimento del forestale all’interno della trama, il p.m. ha respinto l’ipotesi del video “a sua insaputa”, accusandolo anche di negligenza verso il parente da accudire.

i giornali non smettono mai di propinarci notizie inutili come questa, e il pubblico non smette di meravigliarci. perché il sesso sta bene addosso a un uomo, meno addosso a una donna. perché la pornografia è a uso e consumo soltanto dei maschi, perché se sei femmina e godi sei una puttana, se sei maschio e in divisa sei invece un eroe. e apprendo dai TG che il primo procedimento a carico di chi ha diffuso i video hard di Tiziana Cantone, è stato miseramente archiviato. e già nessuno si ricorda più di lei.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...