chi ti s’incula e chi no

quindi quando sbagli qualcosa ti s’inculano e quando diventi celebre ti s’inculano lo stesso, la gente finalmente ti riconosce, se entri in un locale ti salutano e magari ti fanno anche credito (piove sempre sul bagnato), ti chiamano in TV perché la tua opinione è importante non soltanto su FB, ti interpellano dalle redazioni per domandarti una biografia, un romanzetto, qualunque cosa andrà bene e non perché abbia senso ma purché venda, e così, da fine intellettuale qual sei, ti metti a razzolare con gli altri scrivendo inutili articoli sull’amore coniugale e il sesso clandestino, sentendoti inculato, sì, ma non lo diciamo a nessuno.

inculare è quindi una roba schifosa per tanti, (sebbene praticata con chiunque non sia tua moglie, lo dicono i numeri crescenti del business), ma è anche il verbo giusto per ogni occasione. una pratica dal doppio risvolto, perché la volgarità dipende sempre da chi guarda e l’opportunità sempre di chi la coglie, dal nome che porta, dal numero di consensi che ottiene, dal numero di copie vendute.

tutto questo per dire che è inutile affannarci a raggiungere una meta perché sarà la meta a raggiungere noi se avremo il fisico giusto. perché per farsi inculare dal pubblico non basta avere qualità, ma essere al momento giusto nel posto giusto e non dire mai la verità.
se scrivi da dio non ti s’inculeranno, anzi, lamenteranno la mancanza di chiarezza e ti diranno di scrivere come mangi, sebbene contemporaneamente promuovano gente che scrive tal quale mia nonna, facendo sì che codesto suggerimento appaia per ciò che è: una scusa per non inculartisi.
ma se ti s’inculano in vita non è detto che lo facciano dopo morto, a meno che la tua non sia stata una morte violenta. e sebbene tu abbia pubblicato per Mondadori, giacché Mondadori pubblica chiunque, se nessuno ti si è inculato in vita non lo farà neppure dopo morto.

non conti per ciò che sei ma per quanta gente che ti s’incula hai. il tuo successo si dovrà non alle tue capacità, ma quanti ne hai inculati senza che se ne siano accorti.

tutto il resto è soddisfazione personale.

Annunci

Un pensiero su “chi ti s’incula e chi no

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...