prendimi e usami

mi siete di continua ispirazione!, veramente, bellezze nascoste dietro foto di strafighe che non siete voi, che accumulate consensi adulando i maschietti di passaggio nel tardo pomeriggio, con frasi che nemmeno mia nonna quando durante il ventennio fascista nonno tornava a casa e non trovava apparecchiato.
e pensare che fino a ieri sera speravo di scrivere un post su come orientarsi alla prima pubblicazione, non bastassero quelli che già ci sono, a decine di migliaia che i neo scrittori però non s’impegnano a leggere.
e invece mi capita di leggere su FB il tentativo lodevole di creare una campagna pubblicitaria alternativa a quella contro la #violenzasulledonne (questa https://www.facebook.com/AbbattoMuri/photos/a.1120103951390097.1073741841.415529121847587/1120103994723426/?type=3&theater), e su twitter, Nina e le altre che scrivono cazzate, ossia che vorremmo il maschio che non perda mai il controllo di sé affinché ci domini fino allo stremo e ci usi a proprio piacimento.

ma fate un danno anche a me. perché forse non lo sapete, ma quando parlate per voi parlate anche per me. perché quando poi discuto con l’amico machista di turno, quello mi porta voi a esempio, per esultare sul mio fallito tentativo di riportare le cose agli anni ’70, quando per lo meno il desiderio di emanciparci c’era, e la gente non incolpava la casalinga di essere una mantenuta, (battuta sempre letta su #Twitter, termometro esemplare dell’imbecillità umana), ma che anzi dovesse essere tutelata.

non so se mamma ve l’ha detto, ma credo di no, però certe frasi si dovrebbero pronunciare per lo più a letto, sussurrate, balbettate, urlate nelle more di un amplesso veramente speciale.
perché dai, suvvia, è vero che sogno gatti ogni notte e sono perciò ossessionata dal bisogno di autonomia, ma a meno non vogliate invitare uno stuolo di cretini a fare un’orgia in DM (Direct Message), mi sembra idiota che vi mettiate descrivere pubblicamente quale posizione amate prendere sotto di lui (perché sopra la vedo complicata per voi).
che vogliate sedurre il maschio puntato sulla Time Line di Twitter lo capisco, ma il buzzurro di Tivoli magari non vi interessa, a meno che non gettiate ami a bella posta per poi urlare il vostro disgusto verso tutti quelli che ci provano.
certo, vero, guai a farlo, ma qualche tentativo di approccio, cara Nina, puoi pure prevederlo messa in quella posizione. e comunque, giuro per esperienza, a dire di continuo “prendimi e “usami” non sarai credibile neppure come scendiletto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...