ancora sessismo in TV. TV?

di questi orribili programmi, parlo del Grande Fratello Vip 2016, estremo tentativo di tenere in vita una formula putrescente, si nutre chi non ha mai comprato un libro in vita propria, e se lo ha fatto, durante gli acquisti compulsivi con foto, una puntata dal parrucchiere con foto, una corsa con foto, comunque il romanzo non lo ha nemmeno letto. e sono programmi che, invece, dovrebbero vedere quelli che alzano le mani minimizzando la faccenda sessismo, e fanno battute imbecilli sull’opportunità di smetterla, noi donne, femministe e scassacazzi, di stare con il fucile spianato.

e oggi, sebbene imperi sui social la notizia solita  di Elena Ferrante, il mistero che secondo alcuni giornalisti tutti vorrebbero svelare, e chi l’avrebbe “stanata” (manco fosse un animale), vorrei raccontarvi che in TV, quella che tenete accesa dalla mattina alla sera come una compagna inoffensiva, permettono a campioni Olimpici, in sovrappiù elementi delle forze armate, di dire frasi come “la lascerei a terra morta“, riferendosi alla propria compagna e all’ipotesi che lo tradisca. ovviamente faccio per primi i miei complimenti all’imbecille che ha mandato in onda l’orrore dell’intera conversazione tra il misogeno e omofobo Clemente Russo, che però “ha molti amici gay”, con Stefano Bettarini,  che ha narrato per filo e per segno i suoi tradimenti alla Ventura. ottimo gusto, direi.

il giornale Metro ha perciò deciso di censurare la cronaca settimanale programma, ed è già molto. così come il provvedimento disciplinare verso il “signore” Russo.  eppure, per alcuni ex amici “influencer”, e scusatemi ma la faccenda mi ha colpito nel profondo, ecco, secondo le amiche perfette che ogni giorno ci propinano la ricetta del cuore con tanto di pubblicità ingannevole, la vita è una giungla dove non esistono scelte etiche ma soltanto bisogni che vanno soddisfatti; e il confine tra lecito e illecito è labile se non inesistente laddove si parla di 8 milioni di euro l’anno o di un bel viaggetto ai Caraibi, e lo stesso vale per un VIP, chiunque esso sia, che soltanto perché VIP può dire un po’ ciò che gli pare, giacché conta l’impatto sul pubblico e non le parole che dici, giacché meglio essere schiavi ma celebri, piuttosto che liberi e sconosciuti. 

Annunci

2 pensieri su “ancora sessismo in TV. TV?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...