I Drunk

avevo promesso alle mie nuove amiche che avrei trovato loro la soluzione ed eccola. a me non serve giacché proprio a settembre, il 17, compirò 11 anni di alcolismo completamente sobrio, e la cannabis, si sa, non fa fare certe sciocchezze.

sì, perché se l’italiano medio che combatte per conto del Monopolio comprando e bevendo almeno un par di litri di alcol al giorno ,e passando sul problema dilagante anche tra i ragazzi (http://www.ilmessaggero.it/primopiano/esteri/melissa_aho_foto_figlia_ubriaca_ryleigh_ackles-1946156.html), non sa che il cannabinolo ci rende, se vogliamo, anche più razionali, noi che abbiamo il segno di una esistenza dissennata sulla fronte conosciamo invece il senso di onnipotenza che prende alla quarta maledetta Ceres, e ci fa sentire super eroi in grado di farci giustizia chiamando poveri ex alle 3 del mattino, per chiarire definitivamente la nostra posizione instabile nel rapporto all’uscita dalla vineria in via dei Serpenti.

è terrificante, al mattino dopo, dover rimediare non solo al mal di testa post sbronza e alla bocca impastata come quella di un cammello in mezzo al deserto padre di 3 giovani disoccupati dipendenti dal gratta e vinci, ma anche alla figura di merda fatta con l’ex e la sua nuova fidanzata, una per altro giovanissima, sana, bella, colta e assunta a tempo indeterminato in una Multinazionale che non fallirà mai.

ecco quindi la soluzione per continuare ad affondare la tristezza nell’alcol, pur sapendo che i guai galleggiano comunque, salvandoci contemporaneamente l’onore, e astenendoci, per esempio dall’invitare a casa il giovanotto che ci ha chiesto l’amicizia soltanto tre giorni fa, e che ha venticinque anni meno di noi.

Drunk Mode nasce un paio di anni fa ed è sia Samsung che Apple. in sostanza (non stupefacente), blocca i contatti più sensibili: capo, collega, scrittore che ce l’ha chiesta, l’ha avuta, e nemmeno ci ha fatto pubblicare, agente letterario), per circa 12 ore, finché non abbiamo risolto la sbronza. casomai volessimo sbloccarli perché siamo testardi come ubriachi, non basta una password, ma essere in grado di risolvere complessi quesiti matematici. roba che io, nemmeno da sobria.

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...