emoticon

qualcuno deve pur fare il lavoro sporco, riflettere sulla superficialità umana e sui rapporti social che tanti di voi difendono, e che a ogni fastidiosa caduta di stile danno prova del contrario. perché il Media è il Messaggio come diceva il buon vecchio McLuhan, e le relazioni on line somigliano al media da cui nascono: superficiali, incomplete, false.

dai, non lo negate! quante volte avete intrattenuto rapporti per giorni, settimane di “bla bla”, e mesi di confessioni, e poi avete visto il contatto sparire, lo avete dimenticato, si è raffreddato, è stato ingoiato dai pixel come se niente fosse. ci si entusiasma all’inizio e poi la cosa finisce lì, e non c’è niente di male.

non ho mai nascosto i miei difetti, e sebbene la dolcezza ci sia la riservo ai meritevoli. sebbene sia una credulona romantica sono diretta, spietata se si tratta di difendermi da accuse ingiuste. e non sono diventata così perché non pubblico per Einaudi, i colpi di fortuna non fanno per me e lo so da quando sono nata. mi difendo perché non c’è più un briciolo di umanità in tutto questo, perché io, come tutti voi, sono soltanto un possibile coro di consensi, un possibile aggancio con Tizio, una contropartita e basta. e ne ho le prove, non bastassero decine di “amiche” ansiose di farsi selfie con me nella speranza diventassi la nuova E. L. James, e che oggi scrivono le stesse identiche cose ad altre esordienti.

Jobs urlava “Stay Foolish, Stay Hungry“, e l’ho sentito forte il clamore di tutti quelli che si fingono rivoluzionari. ma la rivolta vera, quella umana, quella che non sopporta la puzza di merda che accompagna l’ipocrisia dei necrologi, fa paura, e sentirsi dire: sei uno stronzo perché ci conosciamo da otto anni e mi invii emoticon, anziché tre parole all’articolo che ti ho inviato, vanificano anni d’impegnativi LIKE.

ma io, per lo meno, non sono un’icona muta.

 

 

Annunci

4 pensieri su “emoticon

  1. Ho già chiarito la ma posizione su questa faccenda.
    Rispondere con emoticons a email importanti è quantomeno superficiale.
    D’altra parte sono contratio all’intregralismo del “chi usa emoticons=idiota” oppure a “mai usare emoticons”.
    Non vorrei fare la figura del Gramellini di turno, dato che il latino non mi è mai piaciuto ed ero un asino in materia: ma mi verrebbe in mente “est modus in rebus”.
    Sempre non abbia sbagliato a scriverlo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...