a proposito di ban

 

è vero, mi sono sfuggiti di mano parecchi ban. per i neofiti e i distratti si tratta dell’atto di “bannare”, ossia iscrivere il profilo di Tizio a una lista di indesiderati che non potranno più vedere la mia pagina né io la loro. da ragazza ebbi alcuni amanti fascisti, ma fasci proprio tanto, di fede, carattere e DNA (i compagni avevano più remore a stare con una minorenne). assieme si parlava di tutto fuorché di politica, anche quando andavamo a cena fuori (hemmm); non era necessario per quegli uomini, seppure assai più vecchi di me, convincermi che la loro idea fosse più giusta della mia.

non ritengo che la sincerità sia indispensabile verso chi non conosco, né che si trovi nel disvelamento pubblico di sé , problemi digestivi e temperatura corporea compresi; odio chiacchierare intimamente in chat con gente nascosta da nickname, l’ho fatto ed è stato per lo più tempo perso, preferisco il telefono o un caffè in centro; non mi fido degli sconosciuti, con i quali però ho sempre un atteggiamento cortese;  non dobbiamo pensarla tutti allo stesso modo; ecco, è da ottusi, stupidi e maleducati, intervenire laddove è richiesto di non farlo; da cafoni entrare a gamba tesa in una discussione se non hai mai interloquito con me, se io non so chi tu sia. il fatto che la mia casa sia aperta, nel senso che non ho filtri, non significa che puoi cagarci dentro. i social non sono fatti per divertirsi, ovvio, conoscere nuove persone, e fornire punti di vista. la discussione da botta e risposta è per lo più fraintesa. la parola scritta non consente la stessa libertà di una conversazione sul divano davanti a biscotti e tè.

su FB è ormai impossibile esprimere un’opinione politica. essere anti renziani è una chimera, con diecimila profili fake che punzecchiano chiunque si permetta di dissentire, come non si può farlo contro Grillo, che la mandria di belanti arriva a darmi della: disonesta, reazionaria e arrogante e senza fornirmi spiegazioni che non siano spot elettorali.

e ciò che più mi spaventa è che la strada per il Referendum è lunga.

#iovotoNO

 

 

Advertisements

15 pensieri su “a proposito di ban

  1. Mah, su Fb ed il suo mondo ho da sempre espresso tutto il mio disgusto. Non credo però che l’anonimato sia il motivo per cui la gente si comporta in un certo modo. Personalmente i problemi, le fregature vere le ho sempre avute da chi potevo guardare in faccia, negli occhi, da chi conoscevo benissimo insomma.La verità è che nick o non nick non si può mai dire di conoscere qualcuno veramente.

    Mi piace

    • sai, ognuno racconta un’esperienza. mai preteso di avere ragione in assoluto. 😀 io ho perso un anno di tempo dietro un direttore marketing editoriale che altro non voleva che scoparmi, e lui è soltanto l’ultimo. che ne dici?, magari per noi ragazze che scriviamo roba erotica la questione è più spinosa.

      Mi piace

      • E non c’è pesce senza spine! 😂 Nemmeno io pretendo di aver ragione. Per me scrivere con un nick è solo un modo per evitare parenti, conoscenti, colleghi e finti amici ma ciò non toglie che la mia persona resta uguale! 😌

        Mi piace

      • sì, ma la differenza è che se io scrivo una cazzata sono responsabile come Elena Bibolotti, il nickname, no. io sono rintracciabile, il nickname, no. almeno questo devi riconoscerlo. dai, non scherziamo.

        Mi piace

      • Sei rintracciabile in prima battuta nel senso che mettendo nome e cognome se questi compaiono in qualche registro pubblico(elenco telefonico, camera di commercio ecc ecc)è facile trovarti per chiunque. Ma, nel caso occorra rintracciare un nick , nel caso che fosse necessario per azioni legali o penali la traccia c’è lo stesso e sarà fornita dal mio internet provider e da WordPress in questo caso che sono per legge tenuti a fornire tutti i dettagli di chi sono, di quando mi sono connesso, di cosa ho scritto, di cosa ho cancellato o modificato ecc ecc ecc per cui, fidati, ognuno di noi che si collega con un computer è più che rintracciabile!;-)

        Mi piace

      • non è la stessa cosa, non insistere perché mi fai dubitare della tua intelligenza. per me tu non sei nessuno, puoi essere un ragazzino o una donna, dei Demonio, cioè chi?

        Mi piace

      • Beh, della mia intelligenza dubito anche io! Certo, digito ergo sum per cui presumo di non essere nessuno e non son certo colui che vuol far cambiare idea ad altrettanti nessuno! Però sui molteplici significati del mio nick basta leggere sul blog, guardare le foto et voilà, per chi vuol andare davvero oltre ci son tutte le spiegazioni ma telefono e indirizzo di casa mi sembrava superfluo metterli! 😁 Per gli altri resto nessuno e va bene così, in fondo a diffeenza tua non devo farmi pubblicità!

        Mi piace

      • una cosa però te la devo chiedere: perché su un articolo di mille parole ti sei fissato con un particolare che riguarda milioni di utenti e che già sai, perché ne abbiamo discusso ogni volta, che ideologicamente è per me imprescindibile.

        Mi piace

      • Forse perché sono anni che sui social continuo a leggere di persone che si scagliano contro gli sconosciuti e che fanno l’equazione anonimo=bugiardo o falso. Ed invece io ho sempre sostenuto che la gente nick o non nick se vuole fotterti lo fa comunque quindi non è l’anonimato ciò di cui diffido. Poi certo, il tuo post aveva come obiettivo di parlare del No al referendum ma, penso che, dal numero di interventi fatti in passato sui tuoi post fosse superfluo aggiungere che auspico anche io questo risultato.

        Mi piace

      • Se è per renderti felice non mi costa nulla farlo però non sono ne famoso ne importante ne niente per cui una volta che saprai nome e cognome non credo cambierà nulla! 😉

        Liked by 1 persona

  2. Ed io invece…pur sapendo di dispiacerti, voto SI, e lo voto convintamente sperando in un cambiamento di questa sventurata Italia. Sarebbe facile opporti che non voglio essere accomunato ai Brunetta e i Gasparri di turno, no, invece non voglio essere accomunato ai Rodotà, agli Imposimato ai Flick ecc., gentaglia che ha sempre percepito decine di migliaia di € al mese, e che continua a percepirle di pensione. (alla faccia nostra) Può essere che sbaglio a votare SI, ma ti assicuro, avendo qualche capello argentato, che fino ad oggi, ho sbagliato votando tutti quelli che ci stanno proponendo il no, perciò cara Bibolotti voglio dispiaceri per una volta e voto convintamente SI.
    Con immutata stima, sempre belle cose Bibolotti. Lucky

    Mi piace

    • ma fai come ti pare. io non posso votare no perché ci sono tantissimi motivi per farlo,primo tra tutti che il Governo Renzi e i suoi accoliti non sanno fare politica e che la riforma è fatta di merda. e non cambierà niente, anzi. detto ciò, niente. io son qui a dire la mia e tu la tua.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...