#PantyChallenge

se in Italia blasonati critici storcono il naso al pensiero di recensire racconti sulla dilagante moda del pissing, parlo ovviamente del mio innocentissimo #PioggiaDorata (http://www.anobii.com/books/Pioggia_dorata/9788890973161/01feae04956cff7a2d), e se in Giappone si pagano dai 1.000 ai 3.000 yen per un paio di slip macchiati di umori adolescenti, acquistabili da attempati impiegati in cerca di ghiottonerie fetish in appositi negozi e distributori automatici al centro delle grandi città, in U.S.A. gli Stati Uniti per la diffusione di tutte le minchiate, compresa la bomba H, le gomme da masticare e i derivati tossici, è esplosa la moda di fotografarsi gli slip mentre si è in bagno a fare la pipì, e dimostrare ai propri follower la propria salute , ossia di non essere affetti da candidosi né altre malattie trasmissibili sessualmente.

e così dalla faccenda traggo alcuni spunti. intanto che l’uso del preservativo è sicuramente sempre meno diffuso, poi che la moda riguarda soltanto le fanciulle, come camminare su tacco 12 e avere l’inguine perfettamente depilato anche d’inverno. Anche perché, a prescindere dal fatto che già sappiamo quante disgustose sorprese si possano trovare su un paio di slip di maschio adolescente, è sempre e soltanto la donna che deve mostrarsi in vetrina, lei che deve farsi scegliere dal manipolo di follower dotati di ormoni maschili e che tra un po’ dovrà anche pagarli, i maschi, in numero sempre minore, sempre più impauriti e fragili. e soprattutto, da questa ridicola (volgare) moda statunitense, intuisco che ai moderni portatori di pisello, al contrario di certi feticisti DOC dagli occhi a mandorla, non piace l’afrore della femmina, quello sessuale, insomma, quello che la buonanima del Marchese cercava tra i pizzi a riprova del proprio indiscutibile fascino di seduttore. che i giovani cercano il sesso pulito, privo di peli e odori, direi sterile.

la moda del #PantyChallenge non è ancora esplosa a eurolandia, dove al primo posto spiccano ancora insulti tra donne, culi, tette, e selfie con boccuccia, ma non so perché sento che le nostre twitstar machiste saranno presto fiere di mostrare la pulizia del proprio slip al pubblico italiano in cerca di minchionerie di cui chiacchierare.

Annunci

Un pensiero su “#PantyChallenge

  1. Il buon caro vecchio Tinto lo diceva già negli anni ’80: stiamo perdendo gli odori, la fisicità del sesso. Il mondo che viviamo lotta ogni giorno di più per trasformarsi in una immensa copertina patinata. Forse come dicevano i transumanisti, la forma umana è destinata a trasformarsi irrimediabilmente se non a sparire

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...