europeisti dei miei stivali

“Credo che l’Europa possa ritrovare le sue realtà, la sua vitalità solo tornando alle sue grandi, alle sue vere origini: le città italiane, le province francesi, i principati tedeschi. E’ una sopranazionalità che si può fare solo partendo dalle radici. Altrimenti sarà un’America da quattro soldi”

Romain Gary, La notte sarà calma.

aveva torto? campeggiamo perfino sui loro social network. e abbiamo smesso di pensare. l’Europa non si fa con la moneta. questa Europa è sbagliata perché senza cuore.
ma io sono una che si costruisce opinioni leggendo scrittori suicidi.
la sola cosa giusta fatta da Franceschini (che ritengo incapace anche come scrittore), è stato istituire un concorso Europeo per direttori museali e importare un po’ di professionisti capaci, alcuni proprio italiani, capacissimi ma immigrati all’estero, pensate un po’.
così andava fatto per tutto, e 20 anni fa non oggi. perché la nostra ricchezza è la storia, con tutto ciò che contiene.
imbecilli che non siete altro, è dalla fine della guerra mondiale che state costruendo l’Europa. di tempo ce n’era.
per non dire che viviamo in un paese semianalfabeta dove l’inglese parlato lo conoscono giusto i ragazzini di dieci anni.

teatri, compagnie di balletto, carrozzoni della sinfonica, orchestre,  tutto andava condiviso, perché noi artisti figli del mondo non abbiamo pregiudizi, e attraverso l’arte avremmo cambiato la testa, e l’economia.
invece voi siete economisti e bancari. il mondo potete soltanto affamarlo. e lo state facendo benissimo, voi, Bruxelles e il debito pubblico.

per me non cambierà niente. povera ero e povera resto.
mi spiace per gli italiani, tantissimi, giovani, che in Inghilterra avevano trovato opportunità di lavoro e che ora emigreranno altrove, spero.
comunque gli inglesi non si lavano e bevono troppo.
comunque svegliatevi, non è più tempo di obbedienza.

Annunci

9 pensieri su “europeisti dei miei stivali

  1. Questa Europa è sicuramente sbagliata ma lo sono anche tutti gli stati nazionali nel senso che tutti i popoli hanno ceduto potere ad entità economiche coi risultati caotici conseguenti. Poi la colpa la si da sempre allo straniero, alla moneta, al tempo, alle cavallette e alla sveglia che non ha suonato. Di sicuro però tornare agli stati o ad una frammentazione non migliora di certo nulla…anzi. Intanto crescono nazionalismi e fascismi e di questo passo non è difficile ipotizzare un Europa di nuovo in guerra entro i prossimi 30 anni. Gli antieuropeisti ne saranno felici immagino…

    Mi piace

    • io non sono antieuropeista, è bene specificarlo, come non lo era Gary. mi limito a registrare i fatti. in Italia l’Europa ha avuto padri che ipotizzarono uno stato che accogliesse ed esaltasse le diversità delle nazioni e che le unisse attraverso la cultura e, E, l’economia. uno di loro era Altiero Spinelli. ma c’era la guerra fredda. ma poi? perché nessuno ha più fatto niente in questo senso? c’è da dire che abbiamo avuto una classe dirigente di merda, ovvio, e che ogni anno l’Italia rimanda in Europa una marea di fondi inutilizzati: perché chi sta nei luoghi chiave non sa lavorare e NON perché non ci siano idee, perché per stare nella pubblica amministrazione devi avere come minimo a cuore il bene degli ALTRI… oltre che un curriculum. ma lasciam stare. perché sono fallita grazie alle testine che scaldavano la sedia in Comune. insomma la faccenda è grave. anche io ipotizzo una guerra. e purtroppo anche prima di 30 anni. registro. guardo. i movimenti di estrema destra ci sono sempre stati. occhio alla manipolazione dei media. lo sai com’è. ora per mesi non si parlerà che di sacche di violenti nazi. poi si tornerà all’emergenza femminicidi. va buò. buona serata.

      Mi piace

      • E’ vero sicuramente che c’è tanta idiozia a rappresentarci così come è certamente vero che noi come italioti abbiamo mandato a Bruxel gli scarti o i “recuperati” della politica. Ma per me c’è anche altro e non è complottismo ma credo seriamente che vi siano anche dei prezzolati che stan li proprio per no far fare ciò che si deve o per farlo nel peggior modo possibile. I media manipolano certamente ma non è a loro che guardo quanto all’ondata massiccia di destra che domina ovunque e sei troppo intelligente per non vedere che l’italia è divisa tra 4 destre senza più nemmeno l’ombra di una sinistra. E tutte queste destre che facciano capo a confindustria o berlusconi o alla finanza mafiosa o al settarismo vaticano condite di tutto il populismo che va da salvini a casa pound sono le stesse che sono un pò ovunque. Ognuna a far l’interesse dei pochi burattinai ed il popolo a prendersela nel culo contento per poter avere di volta in volta un nuovo nemico da odiare.Il nazi ignorante non mi fa paura ma l’idiozia dilagante si.Questa non è l’Europa che sognavo ma nemmeno è pensabile tornare a quella delle svalutazioni competitive della Lira, del potere d’acquisto che fotteva interi stipendi, delle frontiere a cui lasciar l’obolo di cambi di moneta, di inflazioni al 20% , di importazioni con costi da strozzino e così via. La gente ha memoria molto corta qui come in Inghilterra e ha perso la capacità di ragionare. Il nemico non è l’Europa ma è il potere economico che la domina.Era quello che doveva essere cacciato e combattuto ma la gente preferisce guardare altrove e se poi può avere l’ultimo iphone allora è contenta purchè poi può sputare addosso al primo straniero che passa.Per me c’è solo tanta amarezza e tanta tristezza.

        Mi piace

      • il pericolo per me è soltanto l’ignoranza. no, non credo nel pericolo della destra. e comunque il mio cuore batte a sinistra ed è per lei che continuo a combattere.

        Mi piace

      • Beh non è che c’è tanto da credere…è sotto gli occhi di tutti ciò che la destra ha fatto e sta facendo seguento punto per punto il manifesto di Gelli. Privatizzazioni, riduzione dei diritti, distruzione stato sociale, sindacati asserviti…certo non usano più olio di ricino ma solo perché hanno capito che non serve…

        Mi piace

      • e la sinistra che cosa ha fatto? perdonami, ma francamente l’abitudine a dare la colpa agli altri non mi piace. avete urlato che il comunismo è morto. fine. ora questo è ciò che abbiamo, capitalismo e morte. ma io ho ancora la mia tessera della FGCI e non mi vergogno di farmi prendere per il culo. mi sembra che il mio blog ne sia una prova. così come la mia esistenza francescana.

        Mi piace

      • Perdonami tu se sorrido ma ti chiedo sorridendo di quale sinistra parli!La sinistra non c’è, quello che era l’ultimo grande partito di sinistra non c’è più da un pezzo. La destra s’è l’è rubato. Ecco, questo ha fatto la sinistra in questi ultimi anni: si è fatta rubare l’identità ed ha rinunciato alla sua natura. Io il Pci l’ho votato anche se non sono mai stato propriamente comunista nel senso che non credo sia possibile quella forma di stato ma, quello era un partito che qualcosina per la gente credo l’abbia fatta.Dopo? Il nulla. Non do colpe agli altri. La colpa è di tutti ma non si può ignorare che l’italia sia a maggioranza sempre stato un paese di destra e che sia da sempre restio al rispetto di regole di civiltà.Si, questo abbiamo ma non è ciò che io personalmente avrei mai auspicato. Vado da sempre controcorrente, dico la mia e altro non posso fare.

        Mi piace

      • pensa che io non faccio nemmeno un altro lavoro. dico la mia e basta. basterebbe rileggere il Capitale per scoprire che il comunismo è stato frainteso dalla Massa. ovviamente perché nessuno si è mai impegnato a leggerlo. come adesso, che tutti parlano di Albinati ma nessuno lo ha letto.

        Mi piace

      • Leggere è faticoso!Ed impegnativo!E’ già tanto se i più leggono il corriere dello sport figuriamoci leggere qualcosa di più impegnativo!Però Albinati non l’ho letto nemmeno io!Ma neppure posso pretendere di aver letto tutto anche se se fossi eterno penso proprio che sarebbe qualcosa che farei volentieri!

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...