la fotografia del paese

ciò che mi lascia perplessa degli intellettuali moderni è l’incapacità di vedere dove si trovano.
siamo in un Paese del mediterraneo pieno di corpi emersi che non sono isole ma vittime della guerra, nella terra degli evasori fiscali e dei graziati come Gianna Nannini e Valentino Rossi, e noi, disoccupati e pezzenti, riceviamo a giugno copiose di minaccia da Equitalia che non onoreremo mai.
io, almeno, non possiedo neppure una bicicletta.
la borghesia l’avete fatta fuori, rilanciando invece bancari ladri e cafoni con il cabinato a motore.

siamo un Paese in cui si parla per lo più dialetto e l’analfabetismo è dilagante quanto l’arroganza di chi si siede dalla parte sbagliata, dove in definitiva anche chi scrive parla dialetto, e in cui si sbagliano anche gli hashtag.
e anziché discutere di come risollevare la sintassi elementare del popolo, attaccando magari le riforme della scuola, o proponendo in RAI programmi educativi del genere “non è mai troppo tardi”, qui si fa finta di niente ci si litiga la stampa delle 70/80mila copie (questi sarebbero i numeri ma secondo me son gonfiati) che la magica fascetta dello Strega farebbe vendere.
minchia, 70mila lettori di Albinati?
ma se 70mila non hanno nemmeno letto I promessi sposi?

e quando vedo la gente vera capisco perché il voto politico è per lo più una scelta di disperazione, perché i critici popolari di Anobii s’infastidiscono per le citazioni, perché quello stronzo di D’Alema sta ancora in TV, perché il populismo sarà la nostra tomba.
un Paese cresce solo con la cultura.
l’Europa andava costruita con la cultura.
e invece.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...