educazione europea

Educazioneeuropeanonostante diverse ed evitabilissime interruzioni “streghesche”, e manoscritti e correzioni da consegnare in fretta e furia, sono riuscita a terminare “Educazione Europea“, romanzo che il giovanissimo Gary scrisse durante la seconda guerra mondiale, mentre combatteva in aviazione, e giudicato da Sartre, come scritto sulla quarta di copertina Neri Pozza, il miglior romanzo sulla Resistenza.
tranne che per un capitolo visionario per me un po’ stancante, perché Gary ha di tanto in tanto guizzi anti realistici, come ne “Il mio caro pitone”, trovo “Educazione europea” un romanzo di formazione perfetto per questi nostri tempi “riformisti”, e sicuramente adottabile nelle scuole superiori.

una storia dolorosa che parla della guerra vista, o meglio ascoltata, da un gruppo di studenti universitari polacchi che si sono uniti nella foresta innevata alla lotta partigiana. Janek ha quindici anni, suo padre è morto compiendo un atto eroico e dicendogli che “nulla di ciò che è veramente importante muore”, ed è il ragazzo che ci parla, al termine del racconto, proprio dell’educazione europea: “In Europa abbiamo le cattedrali più antiche, le più vecchie e celebri università, le più grandi biblioteche, ed è qui che si riceve l’educazione migliore, sembra che vengano in Europa da tutti gli angoli del mondo per istruirsi. Ma alla fine, quel che ti insegna tutta questa famosa educazione europea, è come trovare il coraggio e delle buone ragioni, valide e convenienti, per ammazzare un uomo che non ti ha fatto nulla… “.

è un libro fortemente poetico e pessimista, scritto da un uomo che comunque ha scelto di togliersi la vita pur non avendo problemi di salute o di soldi. e mi spiace dover essere proprio io a dire a Romain Gary che oggi non è cambiato nulla, anzi, continuiamo a cercare valide ragioni per ammazzare l’altro, nemico, straniero o semplicemente estraneo, senza più nemmeno la consolazione di avere una storia, una Costituzione, dei valori, biblioteche, università, cultura o cattedrali da difendere.

farete un po’ di fatica a trovare “Educazione europea” nei supermercati Feltrinelli invasi da “femmine nude” e altre cinquine, ma ordinandolo arriverà in pochi giorni, e ne varrà la pena.

 

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...