l’odio non si disimpara, è come l’amore

di Romain Gary si conosce per lo più “La vita davanti a sé”. le altre opere sono altrettanto sorprendenti, tutte pubblicate da Neri Pozza, introvabili nei supermercati Feltrinelli ma ordinabili.
ve le consiglio, Gary era un uomo politico, un diplomatico oltre che scrittore. e fornisce una straordinaria lettura della condizione della nostra vecchia Europa, che non è andata avanti granché.

questo che segue è un brano tratto da “Educazione europea”, suo romanzo di esordio, scritto mentre combatteva in aviazione durante la seconda guerra mondiale. è una storia sulla lotta partigiana in Polonia, sulla Germania e sull’impossibilità di costruire l’Europa, ieri e oggi. La guerra è vista da un gruppo di studenti che combattono nella foresta. Uno di loro, Tadek, è morto.

Educazione europea

“Dobranski tacque. I partigiani erano immobili, a testa bassa. Solo Pech bestemmiò fra i denti e più tardi uscendo dalla tana, disse a Janek: «Ci vengono a raccontare storielle per bambini all’inizio della nstra vita, e delle storielle per bambini anche quando stiamo per morire. Siamo fermi ancora nello stesso punto e dopo migliaia di anni questo è tutto quel che sanno fare di noi… ».

Tadek Chmura sorrideva e l’amica, che gli accarezzava dolcemente il capo, con gli occhi chiusi e la massa dei capelli scuri che le ricadeva sulle spalle, serena in volto malgrado le tracce delle lacrime, rimase per sempre nella memoria di Janek come una polena che nessuna notte, nessuna tempesta poteva offuscare o colare a picco.

Più tardi, molto più tardi, quando le buche dei partigiani nella foresta polacca divennero meta di pellegrinaggio per il popolo che celebrava la gloria dei suoi eroi, e quando di Wanda Zalewska, torturata e giustiziata dai tedeschi, non rimase che un nome inciso su una piastra di bronzo accanto a quello di Tadek Chmura, all’ingresso del luogo sacro, quel viso rimase per Janek altrettanto vivo delle parole di suo padre, “nessuna cosa importante muore”; e ogni volta che lo rivedeva, era un po’ come se suo padre gli avesse mentito”.

Annunci

3 pensieri su “l’odio non si disimpara, è come l’amore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...