mi spoglio anch’io

insomma stamattina, oltre la bellissima sorpresa su Left, la recensione di Filippo la Porta su Pioggia Dorata (https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10208439092968492&set=pcb.10208439093448504&type=3&theater) le trovo tutte con il cervello che sculetta disinibito e l’intelligenza che va a farsi fottere dall’idea che, poiché così fan tutte, allora lo faccio anch’io.
ed è anche giusto, no?
peroriamo la causa dell’uguaglianza e continuiamo a genufletterci mostrando il culo.
una, che ho follouato soltanto perché pensavo potesse interessarle la letteratura erotica, ieri pomeriggio ha fatto palestra e vuole mostrarci qualcosa infilando l’I Phone sotto l’abitino, l’altra se lo infila in una scollatura che impensierisce, il cellulare.

per carità va benissimo, colleghe care, non fosse che c’è un’offerta così abbondante e delle svendite così speciali che non so se troverete clienti. qualche collezionista di culi è probabile, di quelli che ci dividono in cartelle: FB, Twitter, Instagram, Milf, Cougar, Lolite, e che nemmeno danno un nome ai pezzi di corpo che abbiamo inviato loro con la speranza di un petting veloce, almeno.

sono pochi quelli che poi vogliono un incontro. me l’ha detto anche Giovanna, ieri sera, tra le lacrime. Giovanna scrive di politica e cerca impiego in un giornale da otto anni. è bella. una ragazzona tutta salute e buonumore cui negli ultimi mesi han fatto fuori anche l’ottimismo.

il fatto è, che, per carità, un culo ce l’abbiamo tutte, quanto bello non so, è da vedere anche quando si lavora di fotoritocco o se dopo il selfie ci si corica con marito e cellulite, ed è anche vero che se vuoi avere successo sui social quello devi mostrare.
però, mettendomi le braghe da maschio stronzo ed entrando in parte, che forse perché ne ho avuti tanti so anche farlo benissimo, dico questo: fotografiamoci, ma almeno evitiamo di metterci la poesiola del grande filosofo, siamo poco credibili, è una questione di buongusto, è come mettere il miele nella polenta.
dominiamoli, ma poi evitiamo almeno di piangere, se dopo essersi presi ciò che gli serve, se ne vanno.

Annunci

5 pensieri su “mi spoglio anch’io

  1. Corretto.
    Peraltro, si ricordi ogni tanto anche la nota pubblicista inglese, quella che una volta, parlando di assoluti, disse un culo è un culo è un culo è un culo

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...