Caro Vissani…

sono stata ragazzina anch’io, una ragazzina senza Smartphone e senza alcuna ambizione, ma con un Edipo profondo quanto il mare, una madre affascinante e bellissima da ammazzare (s’intende inconsciamente, se lei ha pratica della faccenda, ma non credo); per natura democratici, i miei genitori mi lasciavano libera di andare dove mi pareva, certi che, con il carattere che mi ritrovavo e mi ritrovo, avrei fatto comunque tutto ciò che c’era di più sbagliato per una ragazzina.
ma io mi spingevo al massimo nelle aule universitarie. ai mercoledì letterari. nei cinema d’essai o in biblioteca. a casa di un professore talvolta, se proprio insisteva e ci sapeva fare.
ero magra, minuta, con un libro sempre tra le mani, più a mio agio con gli adulti che con i miei coetanei.

soltanto a quarant’anni ho capito quanto gli uomini mi abbiano ferita, quanto profondamente abbiano inciso nella mia pelle, nel mio procedere per la vita a passi troppo piccoli, talvolta barcollando, nel non sentirmi all’altezza di fare figli o di diventare qualcuno.
approfittando della mia generosità adolescenziale nel dare amore hanno saccheggiato, (o provato a farlo), la mia ingenuità e la mia voglia incontenibile di scoprire l’amore, che era bisogno di attenzione, che era confusione, che era necessità di superare il bosco da sola.

alcuni mi hanno pagata, alcuni l’hanno pagata.
ma Salomè non si può condannare.
al limite la si può sculacciare e rimandare a casa.
Salomè agisce secondo l’arroganza e la mania di grandezza di chi ha tutta la vita davanti. di chi pensa di essere incorruttibile e di fatto lo è, nonostante certi imbecilli scambino la sfrontatezza adolescenziale, che va tenuta a bada dall’adulto, per una profferta sessuale che l’imbecille invece asseconda.

Annunci

11 pensieri su “Caro Vissani…

      • Da me si dice: “chi l’à a’cognissôn cà la böta” che tradotto vuol dire “Chi ha la cognizione la metta” laddove per cognizione non s’intende il semplice sapere nozionistico ma la ragione e l’esperienza.

        Mi piace

  1. Non conosco cosa abbia detto Vissani, ma concordo pienamente con la stanchezza da te descritta [in maniera affascinante, persino] sugli pseudo intellettuali colmi di boria a buon mercato.

    Mi piace

  2. Cosa ci vuoi fare Biby, a Vissani gli si è cotto il cervello, non potendo più sfornare piatti a causa della crisi, sforna minchiate per fare vivere chi di questi vive: I pesudo/giornalisti che li riportano, Belle cose Bibolotty, il tuo sempre devotissimo Lucky

    Liked by 1 persona

  3. Ciò che scrivi è bello e riflessivo come sempre. Ma io sono sono un tuo vecchio lettore…, e forse sono poco attendibile. Bellissime cose Bibolotty. Lucky

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...