Cannavacciuolo mi è cascato sulla bimba.

che tristezza il razzismo al contrario. quando si forza il giudizio pur di premiare chi ha più necessità, piuttosto che chi ha talento da vendere. e da Masterchef, partito con un livello generale a mio avviso bassissimo (penso all’incapacità di due concorrenti cuocere un paio di crepes decenti), non me l’aspettavo.

Alida non piace.
non piace perché è bella, alta e bionda, ha modi borghesi che il digital populista, quello che: “conta il contenuto e non la forma”, che “la correzione dell’errore altrui è arroganza”, che “meglio simpatico che intelligente”, considera “freddi” e non sopporta, in quel desiderio di vendetta verso il “Sciur Padrùn dalle belle braghe bianche”, che ora, armato di Smartphone, può liberamente insultare.
l’accusano di aver mancato di rispetto al cibo. beh, una ragazza che attraverso lo studio della cucina supera gravi problemi alimentari, se anche si fa scappare un “che schifo”, magari davanti alle palle di bue, la considererei anche scusata.
la verità è che preparazione, cultura, buona educazione e soprattutto
ambizione, son qualità invise al gregge di belanti esperti di televisione, agli esperti del live twitting senza arte né parte che vincono col metodo tipico dei virus, attaccando irragionevolmente chiunque la pensi altrimenti.

Erica ha la bimba. e basta. ha superato le prove grazie a colpi di fortuna.
e anche se prima di lei miliardi di donne, generazioni e generazioni di femmine sono state madri, la sua unica dote è quella di essere stata abbandonata dal compagno e di averlo raccontato al mondo.
ma pazienza, oggi siamo costretti a genufletterci davanti ai “miracoli della natura”, trascurando ovviamente, e anzi disprezzando, il risultato ottenuto con lo studio e il sacrificio, i complimenti del critico de “L’Espresso”, e tutte le Mistery box vinte.
Erica è madre e tanto basta.
il digital populista va in sollucchero davanti ai genitori contadini, alla tradizione e alla Madonna, ama e cerca tutto ciò che prima di emigrare in città lasciando le campagna disprezzava.

così accade per ogni cosa, che sia letteratura o musica.
perché il pubblico vuole sentire e non capire.
il pubblico vuole emozione e non ragione.
si fa fatica a pensare. per cui, se intendete cercare un lavoro, costruite da subito a una bella storia strappalacrime che abbia a che fare con i bambini.

Annunci

4 pensieri su “Cannavacciuolo mi è cascato sulla bimba.

  1. fermo restando che condivido la critica insita nel tuo ragionamento,ti faccio umilmente notare che anche alida si e’ presentata come “caso umano”..la bella ragazza con problemi di anoressia,in cerca di sé,che trova nella disciplina del cibo la sua salvezza..ma non le basta per essere salva del tutto, per non incorrere in giudizi feroci su tutti gli altri concorrenti,per non dare sfogo a pianterelli e rabbie da vittimuccia, per fare dichiarazioni esplicite di quanto il corso di masterchef l’abbia migliorata..salvo continuare a piangere ogni volta che non vince una prova..senza mai ammettere che un altro poteva aver fatto meglio di lei..be’,dai,come poteva,un personaggio cosi’,piacere al target “digital- populista”?a me e’ stata proprio sulle palle per questi motivi fin dall’inizio..e non per la sua origine borghese !e comunque,quest’anno moltissimi erano impresentabili.w Almo!

    Liked by 1 persona

    • in generale hai ragione anche tu, ma per accedere a quei programmi devi avere certi requisiti, aver vissuto un dramma. che Almo fosse anche avvocato non lo dissero in TV, era più carino Carabiniere. la laurea per il digital populista è offensiva. come è offensiva la cultura. sarà piagnona e insopportabile, ma almeno Alida parla italiano e sa lavorare con più cotture e sa osare. si sapeva che non avrebbe vinto. livello bassissimo lo confermo. grazie per il commento. 😉

      Mi piace

  2. Non posso commentare perchè non ho mai seguito il programma ma il ragionamento espresso si riverbera su tutto. Che dire? Starò diventando un vecchio brontolone ma anche senza particolari nostalgie del passato, senza elegie di sorta, mi viene solo da dire che stiamo costruendo un brutto mondo con bruttissima gente

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...