non sappia la tua mano sinistra…

anche l’amore, troppo esibito, è urticante, o la fede, o la propria capacità mimetica, per non dire la ricchezza.
ormai siamo abituati a vedere esibita perfino la malattia e la morte. Dalla salma del santo che viaggia scortata, al parente in agonia grazie alla cui foto, postata con poesiola, otterremo mille retweet.

quando scoprii che l’ingegnere andava in carcere a fare volontariato, era già morto da otto anni. mi sembrò strano che un tipo autoritario come lui, e severo, e burbero potesse andare in carcere a consolare i delinquenti. ma erano altri tempi, c’era poca televisione, non esistevano le emergenze umanitarie, e forse non si sentiva la necessità di “far sapere” per dare il buon esempio.

ma sempre più spesso assisto con fastidio al triste spettacolo non tanto di vedere un VIP allungare la mano all’infermo, ma alla meraviglia collettiva, dei giornali soprattutto, che assetati di contenuti sensazionali e incapaci invece di analisi, si buttano su qualunque notiziola per ripeterla instancabilmente, e che esaltano un atto di compassione che dovrebbe appartenere a tutti fino a renderlo fastidioso e perfino controproducente.

io faccio ancora parte del mondo che preferisce tenere nascosta alla mano sinistra ciò che fa la destra.

Annunci

Un pensiero su “non sappia la tua mano sinistra…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...