ho sognato Murakami

stanotte la mia selvaggia mi ha fatto passare la notte in bianco, capita, nonostante sappia che qui sa dove andare e non di certo sulla strada. ma l’amo proprio perché è così, cacciatrice, autonoma e forte. così ho sognato a puntate. e quando si sogna a puntate si ricorda. cosa che io non voglio. così mi sono dibattuta tra l’incubo della ricerca del pusher, in questo paese di merda che autorizza Renzi a farsi gli aerei e i viaggi a nostre spese ma non la legalizzazione della cannabis, e il sogno della mia nuova attrezzatura da corsa.

così ho deciso. Mizuno siano!, come Murakami suggerisce, scrittore di cui sto rapidamente approfondendo la conoscenza ma senza troppo entusiasmo, nella remota speranza che mi venga il guizzo orrendo di scrivere anch’io storie così garbate e commerciali, con tante tante tante tante descrizioni oni oni oni, che fanno sbrodolare le casalinghe letterate cui sembra di capire meglio una storia anche quando la storia non c’è, basta citare le marche degli abiti indossati dai protagonisti a dar loro la certezza di trovarci del reale. come se il reale fosse importante. manca solo il cartellino del prezzo.

comunque. pazienza. cazzi loro.

tra un incubo e l’altro mi domando come sarà la distribuzione di “Pioggia dorata“, mentre faccio la conta delle librerie che sono rimaste soddisfatte delle vendite di Justine 2.0. sicuramente quelle che mi hanno tenuta in scaffale, e come quella di Termini ne ho almeno altre tre. poi c’è Amazon.

è dura la vita per chi non fa passaggi in TV. mio cugino Almo dopo Masterchef pubblica ricette di cucina per Mondadori, anche se Mondadori non pubblica più certa roba che scotta. perché la vita è doppiamente dura per chi racconta l’ipocrisia di un’Italia che ci vuole Milf, cougar, puttane non puttane, sante ma non troppo, che va soltanto per anglicismi, che scrive ma non legge, che fa indigestione di pornografia ma che non ama parlare sul serio di amore estremo. come non ammette di essere per una buona percentuale alcolista .

ciao, e buona giornata. e ricordate di leggere prima di mettervi a scrivere.

Un pensiero su “ho sognato Murakami

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...