dislike

ormai lo sappiamo tutti, l’hanno annunciato in pompa magna dopo le notizie sui migranti, il richiestissimo tasto dislike è stato finalmente inserito su FB, casomai non ci fosse già abbastanza guerra, insomma. casomai ne sentissimo la mancanza tanto da non riuscire a prendere sonno.

e che odio sia, dunque. tra esperti di politica, detrattori, offesi,  fashionblogger, vendicativi, scrittori invidiosi e cucitori di giudizi addosso a ognuno, sarà finalmente battaglia aperta. ve li immaginate? plotoni di cattivissimi critici de noantri, di cui peraltro nel mondo analogico non ci si curava,  saranno liberi di esprimere anche il dissenso, e soltanto con un clik, senza nemmeno dover metter in moto il pensiero lento per spiegare il perché: così, perché gli gira.

al centro del mondo l’individuo, l’imbecille cui il digitale antropocentrico ha dato già facoltà di parola, potrà farsi ancora più ago della bilancia dell’esistenza altrui, con le sue voglie e le sue perplessità, con la sua emozione, che ormai vale più del fatto in sé, giudice indiscussa più che l’oggettività.

così il “nun me piasce”, della nuova visione sofista che non prevede in primis la conoscenza di se stessi (per carità), accontenterà propri tutti. preparate i fucili, dunque. la guerra del dissenso è appena iniziata.

10 pensieri su “dislike

  1. Pare che non sarà più il tasto’ non mi piace’ ma ‘mi dispiace’ che se ci pensi, sotto un certo punto di vista, è ancora peggio… una sorta di scuse senza dover nemmeno fare finta di pronunciare la fatidica parola.
    Fb è lo specchio della realtà in cui viviamo altro che virtuale.

    Piace a 1 persona

    • pare lo vogliano aggiungere. guarda Paola, io sono stata una delle prime a entrare su FB, a febbraio ho chiuso tutto, e adesso che devo rientrare: perché pubblico il secondo romanzo, perché è in uscita anche un racconto, perché altrimenti son fuori dal mondo… beh, giuro, ho paura. sto rimandando ogni giorno. credimi, FB è ipocrisia allo stato puro. va beh, già lo sai.

      Piace a 2 people

      • Purtroppo per molti, il fatto di essere dietro a un monitor o di avere un’identità falsa, è un modo per vomitare addosso agli altri il marcio che c’è in loro.
        Non butto via tutto, ho conosciuto persone che sono diventate amiche nel reale e altre oneste ma c’è da stare in campana. E capisco quando dici che hai paura, ma per il tuo romanzo ti serve e quindi usalo per quello.
        E in bocca al lupo 🙂

        Piace a 1 persona

      • grazie Paola. è sempre colpa di FB anche questo fiorir di scrittori senza sintassi. comunque sì, anch’io ho incontrato alcune splendide persone, ma si possono contare sulle dita di una mano. ecco, ciò che non amo è che si dica che FB è come la vita.perché nella vita le persone le guardi in faccia e le valuti subito. su FB si perde anche molto tempo.

        Piace a 1 persona

  2. Il prossimo passo sarà quello di inserire il tasto “I think” su cui cliccare che aprirà un menu a tendina il quale avrà delle frasi pre-confezionate da scegliere e per i più facebucchini ci sarà la possibilità del tasto random che inserisce una frase a caso scelta nel repertorio di salvini.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...