nemici

il bello è che di loro potrei fare perfino nomi e cognomi e non lo sapranno mai.
sono quelli che sono vissuti con me, ma non mi hanno mai conosciuta, quelli che anzi mi hanno sempre disprezzata.
quelli che affermano di non sopportare il mio narcisismo nonostante mi telefonino una volta l’anno parlando soltanto loro, che hanno rimosso le mie recite natalizie, che non ricordano le mie ore in solitudine davanti allo specchio quando mi fingevo una diva del muto, a quattro anni, e mi truccavo gli occhi di nero, e m’infilavo le parrucche di mamma. i miei nemici gli stessi che quando debuttavo a Spoleto, Asti, Taormina, avevano altro da fare, erano quasi sempre in viaggio.
sono quelli che ho amato incondizionatamente nonostante il vuoto che sentivo nei loro abbracci, il desiderio che hanno ancora oggi di vedermi sboccare sangue e fallire, ancora, per sempre.

i miei nemici mi sono cresciuti accanto e non hanno mai fatto nulla per arginare la mia passione per il rischio, anzi, son stati a guardarmi mentre deliberatamente mi schiantavo contro un muro.
i miei nemici sono mia sorella.

3 pensieri su “nemici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...