sono uno scrittore

sfinita dal caldo entro da Maury’s.
un ragazzotto dalla faccia simpatica mi si para davanti, indossa una maglietta di un’organizzazione umanitaria, io mi porto addosso nessuna voglia di fare beneficenza.
non si può quando da cinque anni sei iscritta all’inutile lista di collocamento della Provincia di Roma, dopo aver lavorato, guadagnato e pagato un mutuo di millecinquecento euro al mese per anni, finanziato aziende e progetti, indossato soltanto abiti di sartoria.

«Mi pagano una miseria a pagina», gli dico, «scusami se non compilo il tuo modulo», preciso sorridendo e non sentendomi in colpa.
«Che cosa fai?», domanda lui gioviale.
«Correggo bozze, ma diciamo che è un hobbie», rispondo frustrata.
«Ah, io sono uno scrittore!», mi fa lui, felice.

ed io mi sento piena di ammirazione e forse d’invidia.
io che ho bisogno dell’approvazione globale per sentirmi all’altezza e definirmi in qualche modo, darei qualunque cosa per essere come lui e sentirmi Buzzati.
“io sono scrittore”.
chissà cosa si prova a presentarsi così a uno sconosciuto.
cosa pensa lo sconosciuto di chi si presenta così lo so già.

un solo consiglio, caro ragazzo che probabilmente leggerai questo blog: non pubblicare mai con Editori farlocchi, con chi fa sparire le mille copie promesse o da chi se le fa pagare.
fatti fare un buon editing da un professionista e autopubblicati.
per il resto fai come ti pare e se ti fa felice dirti scrittore fallo pure, tanto, per quel che vale.

2 pensieri su “sono uno scrittore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...