pioggia dorata

vabbeh, dai, è una gran cosa questa pubblicazione arrivata dopo la botta del Neri Pozza. con una casa editrice dal nome che mette subito in agitazione poi, in assonanza,”GiaZira Scritture“.
chi poteva pubblicare sennò una raccolta di racconti sul pissing? su una pratica proibita anche da David Cameron? su questa roba che solletica la fantasia di tanti -e che pratica anche Claire Underwood davanti a un ambasciatore- ma di cui nessuno osa parlare?
non certo Einaudi, anche se il pissing non è che la scusa per raccontare personaggi complessi. non e/o, non Mondadori, nemmeno Giunti o la puritanissima suoresca Nottetempo.
d’altra parte ho scritto questa raccolta senza mai pensare alla pubblicazione, come faccio ormai con tutti i miei romanzi, per non sentirmi più così frustrata da diventare odiosa perfino a me stessa.

sì, lo so, zia mi ha detto che poi finiranno per identificarmi come una scrittrice erotica. ma se riuscissi a diventare l’anti-James avrei comunque compiuto una missione importante, e perché no, guadagnato qualche centesimo.
e di storie ne ho in mente a milioni.
ci sarebbe ancora da scrivere tutta la raccolta parigina, ad esempio, o quella teatrale, o quella sportiva…
come mi ha detto un caro amico di cui per ora non faccio il nome e che penso scriverà le note di copertina di “Pioggia dorata- Sei storie amare”, il mio è un erotismo democratico, se non comunista; dal gommista di Tor Marancia al dentista pelato di Corso Trieste all’editorialista ex DC che si fa le amiche della nipotina, i miei protagonisti fanno sesso (o lo sognano) meglio dei Mr Gray anglosassoni, e tutti vogliono essere da me rappresentati.

non capisco questa patinatura pornografica alla “Play Boy” che piace tanto alle figlie delle lettrici di Lancio Story e Grand Hotel.
non siamo a Hollywood, siamo a Roma, Italia, provincia del mondo.
la mia raccolta, dedicata a un grosso personaggio della politica estera, raccoglie sei storie di thrilling, sesso e vita.
ma i direttori editoriali non leggono.
le case editrici cestinano.
eros?, e storcono il naso. poi però sbavano sulle sfumature…

la mia raccolta di racconti parla d’amore.
ho provato a capire io per prima -mettendomi nei panni di un neofita- cosa fosse il pissing, e cosa può scatenare in un uomini e donne che non siano dei pazzi come me e non abbiano girato il mondo grazie a incontri causali.
per cui quest’estate mi toccherà lavorare sull’uscita di novembre, e sulla promozione, che inizia già adesso.

5 pensieri su “pioggia dorata

  1. E’ scandaloso che qualcuno ci veda dello scandalo in tutto ciò. Che poi non so nemmeno se sia giusto chiamarla pratica o se è solo qualcosa che può entrare nei possibili giochi che si possono fare o non fare. A me è capitato in passato e non me ne vergogno affatto. A lei piaceva farlo e a me piaceva farmelo fare ed inoltre il guardare l’ho sempre trovato molto erotico forse perchè colpito in gioventù da una scena di un film in cui una Stefania Sandrelli si liberava sotto la pioggia. Non so, certe cose colpiscono l’immaginario ,altre no…arrivare addirittura alle proibizioni è davvero da talebani!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...