Espiazione [ROMA]

LM

Saliamo entrambe sullo stesso vagone del treno verso Fiumicino, ci inerpichiamo sulla scala che conduce al piano superiore e scegliamo lo stesso gruppo di sedili per accomodarci. Una di fronte all’altra.
Inizialmente la giovane parla al telefono per diversi minuti. Lo fa a bassa voce e tra l’altro con un accento che non mi sembra affatto romano. I capelli biondi e la carnagione chiara rivelano la sua origine straniera, ma quando estrae dalla borsa Espiazione di Ian McEwan capisco che deve comunque avere una buona padronanza dell’italiano.
La borsa che tiene adagiata sulle gambe è in realtà una sacca leggera, senza chiusura lampo, color marrone e a fantasia floreale. Gli occhi purtroppo non riescono a darmi ulteriori indicazioni visto che sono nascosti dietro un paio di occhiali da sole scuri. L’espressione che posso però leggere sul suo volto, dalla fronte distesa alle labbra serrate, è di rapimento: a poco meno…

View original post 47 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...