non lamentatevi (parte seconda)

sorridenti anche se disoccupati, poveri e infelici, ma sorridenti.
come nel porno le tizie sottotitolate “first time anal” che lo prendono con il sorriso sulle labbra, così lo devo prendere io, il mio destino.
e quindi son proprio una stupida!, tanto che ieri ho contattato una casa editrice e mi ha anche risposto, e ho quasi pianto di gioia, poi ho gugolato il suo nome, scoprendo la manfrina solita!
santa Linda Rando e writers dream http://www.writersdream.org/.
comunque aspetterò che “il man” mi faccia prima una valutazione gratuita, così poi mi offro come collaboratrice, ecco. mi pare una giusta punizione.

ormai la prendo così, rido.
dopo aver scoperto che gli editor fanno scouting su youtube mi son messa l’animo in pace http://www.repubblica.it/cultura/2015/06/29/news/su_youtube_la_fabbrica_degli_scrittori-117904833/.
e non è triste soltanto che la letteratura di consumo, ossia quella che dura sei mesi, insomma, sia diventata la “star” dell’azienda letteraria, è ancora più triste che un giornale come La Repubblica, nella persona di tale Stefania Parmeggiani (non se la prenda suvvia!), ci propini un articolo così insensato, una cronachetta piatta e un bello spot pubblicitario che anziché muovere una critica costruttiva a questo mercato di merda spacciato per cultura, citandomi magari qualche grande scrittore che in tempi non sospetti profetizzò la morte della LETTERATURA, mi citi invece il Gian Arturo Ferrari che, lasciato l’inutile Cepell http://www.cepell.it/index.xhtm, pare sia tornato in Mondadori.

ma non mi devo lamentare.
tutto ciò che i lamentosi hanno ottenuto fin qui son stati cappi al collo e gogne.
e oggi, lo sport preferito dei leccachiappe socializzanti è quello di accusare il lamentoso di turno di essere un povero bilioso, un malato d’invidia e un fallito.
per carità dar credito a certe vociacce.
pertanto mettiamoci la parrucca da pagliacci e andiamo a raccontare i cazzi nostri su youtube.
perché la letteratura si è ridotta a questo, a una costante autofiction degna del gusto delle lettrici di Grand Hotel.
ora vado a correre e già sono felice.

4 pensieri su “non lamentatevi (parte seconda)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...