Fotografie

Una scusa per passare alcune ore dai miei nonni era quella di rimettere a posto le foto nei grandi album conservati come sacre reliquie. Catalogarle prima di tutto, eliminare i doppioni, scegliere le migliori. Immergermi nel passato comune e in quello troppo remoto per me.
Le foto del tempo analogico e delle polaroid avevano un senso diverso. O forse, semplicemente avevano senso.
Erano pensate, studiate, più o meno centrate ma comunque volute. Scattate spesso da mani estranee, prese a prestito dopo gentile richiesta: che ce ne fa una? Le dispiace? L’imbarazzo di condividere il tramonto e
Si viveva nell’attesa di scoprire com’eravamo venuti, come stavamo. Venute bene? venute male? Mosse? Fuori fuoco? E la mano che rientra nell’inquadratura? E il bambino che corre?
Pensate alle foto hard, che adesso abbondano sui cellulari anche grazie alla moda dell’after sex, altra idiozia del 2.0, e che all’epoca dovevano passare al vaglio del fotografo, dell’uomo invisibile nascosto dietro la tenda del laboratorio fotografico e che non si mostrava mai. L’imbarazzo di quel seno nudo che sarebbe rimasto sotto i suoi occhi e tra le sue mani chissà per quanto. L’ansia di andarle a ritirare, il terrore di vedere uno sguardo severo (la morale di un tempo lo prevedeva) o compiaciuto.
La foto. Tangibile, scolorita, irrimediabilmente bruciata, strappata.
La foto nascosta: nel diario, in un libro, in un cassetto segreto. Un’immagine dimenticata per anni e ritrovata per caso, assieme a tutto ciò che aveva rappresentato e che non è più, la passione adolescenziale, una fuga romantica, la scoperta della vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...