Tasse

Se il problema si chiama P.A., allora, cazzo, risolvetelo.
RI-SOL-VE-TE-LO.
Ho un’amica che stava pagando da tre anni (faticosamente) l’ufficio delle entrate, quando si è vista recapitare una cartella Equitalia di circa centomila da pagare entro i soliti trenta giorni del cazzo.
Tra multe del 2000 e crediti vantati ma mai appurati e sicuramente scaduti, ora la mia amica lavorerà non per pagarsi un mutuo ma un avvocato.
Tra loro, mente e braccio, non si parlano anzi, si ignorano.
Se un cittadino -moroso è vero, evasore, è vero ma mai come BVLGARI- sta già pagando, è possibile venga vessato anche dagli altri creditori, anzi secondo Equitalia è sicuro. Risultato?
Nessuna dilazione, una sanatoria (prorogata fino al 31 luglio 2014) e che conviene soltanto ai mafiosi, un “decreto del fare” che decide mai più ganasce alle auto ma che comunque le mette, i soliti interessi del centoventipercento… Risultato? La mia amica, rassegnata al pignoramento Equitalia verso terzi ha aperto un conto a nome di un’amica fidata… e non pagherà più un euro nemmeno alle Entrate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...